Le imprese locali e l'arte del sapersi Reinventare: il caso di due giovani artiste e il loro laboratorio floreale. - Blog & News di Consulenza Aziendale
LA FABBRICA DELLE IDEE

Il Blog dedicato a tutte le aziende

La fabbrica delle idee

#lafabbricadelleidee
13mag

Le imprese locali e l'arte del sapersi Reinventare: il caso di due giovani artiste e il loro laboratorio floreale.

Il Covid19 non ha risparmiato nessun settore della nostra economia, la floricoltura e il settore vivaistico sono stati anch’essi fortemente penalizzati e di conseguenza tutta la filiera ad essi collegata.

La passione per piante e fiori è per tanti un hobby, che in un momento di crisi sanitaria come questo, quando si è soggetti al distanziamento sociale, può essere un modo per impegnare il tempo e regalarsi un po’ di bellezza nelle giornate in cui si è costretti a stare a casa, e permette inoltre, di aiutare un settore che è in forte crisi e che rischia di dover buttare al macero parte della produzione della stagione.

L’annullamento di eventi, cerimonie e la cancellazione o il rinvio a data da destinarsi dei matrimoni previsti per l’anno in corso ha causato delle grosse perdite di fatturato ai fiorai, che hanno dovuto implementare l’home delivery e reinventarsi attraverso i canali social per far arrivare la bellezza e la sensazione di un inebriante profumo dei loro fiori nelle nostre case.

Anche per questo settore il delivery rappresenta un importante spiraglio per riuscire a sostenere i costi fissi di un negozio o un laboratorio floreale. Questo servizio permette anche di far arrivare un pensiero ad una persona cara per “festeggiare a distanza” una ricorrenza come un compleanno, una laurea, un onomastico o un momento importante.

Ma non solo, le botteghe floreali, eccellenze locali, hanno saputo reinventarsi non solo incrementando l’home delivery, ma anche investendo in web marketing e storytelling ed alcuni di loro attraverso l’implementazione di siti e-commerce.

Come recita il detto: “Impara l’arte e mettila da parte!”. Gli artisti dei fiori hanno imparato l’arte del Reinventarsi nel momento del distanziamento sociale, studiando come trasmettere l’esperienza sensoriale che il cliente viveva prima della pandemia nel loro negozio, attraverso l’utilizzo dei social network ed in particolare attraverso l’utilizzo di Instagram. Su questo social network un esempio da cui imparare è sicuramente quello del floral decorator bresciano Nicola Falappi, semplicemente bravissimo e pazzesco con il suo #tifacciounmazzo, ma tornando in Piemonte e nel Marchesato ci sono realtà altrettanto spettacolari nelle loro composizioni floreali.

Le piccole imprese di fiorai del territorio Saluzzese sono come sempre al passo con i tempi e in questo periodo forniscono un servizio eccellente di home delivery e non solo, sanno portare nelle case dei loro clienti armonia e bellezza trasmettendoci un grande senso di positività e il volere con grande forza ripartire. Un bellissimo esempio che vi voglio raccontare è quello di Francesca e Sabrina, titolari del laboratorio floreale Medülla, che trovate a Saluzzo in Piazzetta Santa Maria.

Il loro negozio, non è un semplice negozio di fiori, ma è per loro un luogo in cui sperimentare e circondarsi di ciò che più le appassiona, cercando di trasmettere lo stesso entusiasmo anche ai loro clienti. Per loro i fiori sono un mezzo di comunicazione, un linguaggio ed attraverso le loro forme, colori ed infinite sfumature riescono a trasmettere sempre messaggi diversi. La cosa più bella per loro è vedere le persone sceglierli con cura pensando ad una persona amata, ad un giorno speciale o non meno importante per se stessi, perché ci sono mille motivi per comprare o regalare dei fiori.

Ma con l’avvento della pandemia a marzo questo non è più stato possibile e le prime sensazioni che hanno provato sono state l’incertezza e la paura, in quanto non sapevano, come tutti noi quanto sarebbe durata e come si sarebbe evoluta, ma con il passare del tempo hanno preso le misure in questa nuova situazione e cercato nuovi business e nuove strade per adattarsi al grande cambiamento della società che abbiamo di fronte.

I 600€ rilasciati per le partite IVA…solo una di loro al momento li ha ricevuti e prontamente reinvestiti per coprire una minima parte delle spese fisse del loro laboratorio. Questa somma per un’attività, seppur piccola come la loro, non è sufficiente a sanare le perdite di una chiusura forzata, ma come si dice…meglio di niente!

Purtroppo non sono stati cancellati solamente gli eventi tra marzo e maggio, ma sono stati rimandati gran parte dei matrimoni che si sarebbero svolti nella stagione estiva, a data da destinarsi. Questo inciderà notevolmente sul loro fatturato annuo, a cui si aggiunge l’assenza di festività nel periodo estivo, quindi il loro principale lavoro in questa stagione sarebbe stato dedicato soprattutto all’ allestimento di eventi, feste all’aperto e matrimoni.

Dopo la chiusura forzata, è nata per Francesca e Sabrina l’esigenza di comunicare ai loro clienti, attraverso il loro linguaggio dei fiori, che nonostante la quarantena e lo stare a casa loro c’erano ed erano vicine anche se lontane. Come hanno trasmesso il loro messaggio?

Attraverso la pubblicazione di fotografie sui social Instagram e Facebook non solo delle loro creazioni, di piccoli lavori eseguiti con fiori recisi dal giardino, ma anche di istantanee che le ritraevano nella loro quotidianità, per cercare di creare un legame ancora più forte e sincero con i loro clienti, una relazione indispensabile in momenti di incertezza come questo! Ma non solo si sono Reinventate con un’iniziativa che è piaciuta e che ha riscosso molto apprezzamento.

Non avere fiori freschi a disposizione da lavorare, per loro è come un senso di vuoto, una grande mancanza e da questa difficoltà è nata l’idea di creare delle piccole tele a tema green, con fiori colorati e piante, tutte diverse, per dare ai loro affezionati clienti la possibilità di scegliere il loro fiore preferito, le sfumature di colore e le dimensioni, proprio come si fa per un bel bouquet! Sono state pensate principalmente per la festa della mamma, ma sono piaciute moltissimo anche per altre occasioni!

Cambiamenti c’è ne saranno tanti! Il più evidente in questo momento, è sicuramente l’incremento delle consegne a domicilio! Per loro questo richiede un’organizzazione meticolosa delle spedizioni, che verranno effettuate direttamente da loro, anche nei territori limitrofi, portando a casa delle persone la massima professionalità del loro servizio.

Le due artiste floreali, sono consapevoli che il vento del cambiamento va cavalcato e ogni nuova opportunità di business va affrontata e che starà a loro perfezionarsi sempre di più nel mettere in evidenza al meglio la loro offerta floreale, di home decor e tanto altro sui social, creando una vetrina virtuale, che invogli le persone ad acquistare i nostri prodotti, trasmettendo un’esperienza sensoriale a tutti gli effetti.

Certo sarà diverso, la cosa che gli mancherà di più sarà proprio la vicinanza con il cliente, e quel rapporto di confidenze ed affetto che si crea vis à vis in negozio!

Il messaggio che le ragazze di Medülla vogliono trasmettere è semplice e fortemente positivo e la nostra economia locale ha bisogno di entusiasmo e voglia di fare e di ripartire: ben coscienti del fatto che la situazione legata alla pandemia è una situazione molto particolare, che coinvolge tutti, è certo il fatto che l’unione, la vicinanza ai clienti, nonostante il distanziamento sociale imposto dalle nuove normative, sarà la forza necessaria che permetterà di ripartire più forti di prima. Tutte le situazioni negative portano con sé, anche piccoli risvolti positivi ed uno di questi è l’aver riscoperto la felicità nelle piccole cose spesso date per scontate, e che si spera rimangano impresse in noi anche quando tutto questo sarà finito!

Il loro è un bellissimo esempio di come l’imprenditorialità del Piemonte abbia voglia di ripartire, ripartire dal piccolo non solo dal grande, le botteghe e i negozi dei nostri centri abitati hanno bisogno di poter continuare a sopravvivere e mantenere vivo il tessuto economico e sociale del nostro territorio di Provincia, ricco di eccellenze in tanti settori.

In questo periodo di incertezza sono tanti i business emergenti, molte le idee imprenditoriali che possono nascere, nuovi scenari affiancheranno i vecchi, l’idea innovativa va cavalcata sempre facendo attenzione a quelle che possono essere le minacce intrinseche. Quindi che tu sia una piccola impresa, un artigiano o un business locale puoi sempre avere necessità di confrontarti con un consulente aziendale di fiducia che possa aiutarti a dar vita alle tue idee imprenditoriali, ti supporti nella riorganizzazione post COVID19 o che ti aiuti ad implementare un e-commerce o una campagna di web marketing studiata con te e personalizzata per la tua impresa. Ricorda i costi vanno monitorati, gli investimenti scelti accuratamente, i business esistenti mantenuti e incrementati e mai come oggi diventa importante la creazione del Personal Branding!

 

 

 

Related

Le imprese locali verso il food delivery: l'Esperienza della colazione a domicilio del Marchesato

Le imprese locali verso il food delivery: l'Esperienza della colazione a domicilio del Marchesato

Dall’11 marzo bar, ristoranti, pizzerie, pasticcerie, gelaterie sono costrette all’inattività dovu...

Read More >
Andrà tutto bene!

Andrà tutto bene!

In questa giornata molto particolare ho avuto modo di riflettere sui progetti che ho intrapreso prim...

Read More >

Siamo online!

Un sito web in cui puoi trovare tutti i servizi che offriamo principalmente a Micro, Piccole e Medie...

Read More >
Riscoprire i sapori autentici, i prodotti a Km0 e l’avvento dell’e-commerce

Riscoprire i sapori autentici, i prodotti a Km0 e l’avvento dell’e-commerce

Riscoprire i sapori autentici, i prodotti a Km0 e l’avvento dell’e-commerce per l’ortofrutticolo:...

Read More >
Omesso versamento Iva: epidemia COVID-19 rientra tra le cause di forza maggiore

Omesso versamento Iva: epidemia COVID-19 rientra tra le cause di forza maggiore

In data 8 aprile 2020 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Liquidità (D.L. n. 23 del ...

Read More >

Iscriviti alla newsletter

Name

Consulting & Management Barra | Home

C&M Consulting Management Barra

di Barra Cinzia

Via Cimitero, 2 - 12024 Costigliole Saluzzo (CN)

P.IVA 03868300041

Pec: cmbarra@pcert.it - REA CN-321067


I recapiti

C&M Consulting Management Barra


Email:

info@cmbarra.com

Telefono:

+39 371 4257221



Follow Us

Resta sintonizzato con noi sui nostri canali social, ci trovi su Facebook, Instagram e Linkedin!

Seguici con #lafabbricadelleidee sul nostro Blog

Le fotografie sono soggette a copyright di Cristina Fotografie - Via Ettore Rosa, 2 - 12100 Cuneo - foto@cristinalaugero.it